Vai a sottomenu e altri contenuti

Contributi a favore dei Nefropatici

La Regione Autonoma della Sardegna, attraverso i Comuni, eroga in favore dei cittadini
nefropatici residenti in Sardegna, sottoposti a trattamento dialitico, dei contributi. Questi contributi sono di quattro tipi:
1. assegno mensile;
2. rimborso delle spese di viaggio o trasporto e di soggiorno in caso di trattamento di dialisi effettuato presso centri di dialisi;
3. contributi in caso di intervento di trapianto renale;
4. contributi forfettari in caso di dialisi domiciliare per le spese di sistemazione dei locali, per le spese di consumo di energia elettrica, di acqua e di consumo telefonico, e per le prestazioni dell'assistente di dialisi.
1. ASSEGNO MENSILE
L'importo dell'assegno mensile è determinato sulla base del reddito del nucleo familiare del richiedente e della composizione del nucleo familiare, nelle seguenti misure:

Componenti nucleo familiare Reddito netto effettivo massimo per poter beneficiare del contributo Importo dell'assegno
====== Zero € 327,95
====== Fino ad € 8.056,72 € 262,36
Fino a 2 persone Fino ad € 23.498,79 € 196.77
Fino a 4 persone Fino ad € 26.855,76 € 196.77
Fino a 6 persone Fino ad € 33.569,69 € 196.77
Oltre sei persone Fino ad € 40.283,63 € 196.77


2. RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO O TRASPORTO E DI SOGGIORNO PER DIALISI
Ai nefropatici che effettuano il trattamento di dialisi sono concessi rimborsi delle spese di viaggio, di trasporto e di soggiorno, purché non abbiano diritto a rimborsi, per lo stesso titolo, da parte di altri enti.
RIMBORSO SPESE DI VIAGGIO O TRASPORTO nel caso di dialisi effettuata
a) nel Comune di residenza:
- rimborso forfettario di € 81.34
b) in Comuni della Sardegna diversi dal Comune di residenza:
- utilizzo del mezzo pubblico: 100% del costo del biglietto;
- utilizzo del mezzo privato: € 0,35 per km.
c) in Comuni della penisola, in caso di mancanza di posti nell'Isola, anche per l'accompagnatore la cui necessità risulti da attestazione sanitaria:
- utilizzo del mezzo pubblico:100% del costo del biglietto;
RIMBORSO SPESE DI SOGGIORNO, purché il trattamento dialitico non sia effettuato in regime di ricovero:
- € 12,91 per ogni giorno di dialisi, ai nefropatici che si recano presso presidi di trattamento dialitico ubicati in Sardegna, distanti almeno 15 chilometri (di sola andata) dal comune o frazione di residenza;
- € 19,36 per ogni giorno di dialisi, ai nefropatici che si recano presso presidi di trattamento dialitico ubicati in Sardegna, distanti da 30 a 90 chilometri (di sola andata) dal comune o frazione di residenza;
- € 25,83 per ogni giorno di dialisi, ai nefropatici che si recano presso presidi di trattamento dialitico ubicati in Sardegna, distanti oltre 90 chilometri (di sola andata) dal comune o frazione di residenza;
- € 51,65 per ogni giorno di dialisi, ai nefropatici che si recano presso presidi di trattamento dialitico ubicati fuori della Sardegna. Nei casi in cui il nefropatico abbia necessità dell'accompagnatore, sulla base di apposita attestazione medica, l'importo dell'indennità di soggiorno è maggiorato del 50 per cento.
3. CONTRIBUTI PER INTERVENTI DI TRAPIANTO RENALE
♦ CONTRIBUTO STRAORDINARIO PER GLI INTERVENTI DI TRAPIANTO RENALE
E' concesso ai nefropatici che non abbiano diritto a rimborsi, per lo stesso titolo, da parte di altri enti e viene erogato nella misura di € 1.032,91.
♦ RIMBORSO SPESE DI VIAGGIO O TRASPORTO E DI SOGGIORNO
E' concesso ai nefropatici che non abbiano diritto a rimborsi per lo stesso titolo o a trasporto gratuito da parte di altri enti e riguarda le spese di viaggio o trasporto e di soggiorno sostenute per raggiungere il centro ove si esegue la tipizzazione e/o l'intervento di trapianto renale.
RIMBORSO SPESE DI VIAGGIO O TRASPORTO nel caso di intervento effettuato:
a) in Comuni della Sardegna diversi dal Comune di residenza:
- € 0,35 a km. per l'utilizzo del mezzo privato;
b) in Comuni della penisola, in caso carenza di strutture nell'Isola:
- 100% del costo del biglietto di viaggio sui mezzi pubblici, anche per l'accompagnatore la cui necessità risulti da attestazione sanitaria e per l'eventuale donatore.
RIMBORSO SPESE DI SOGGIORNO
a) in Comuni della Sardegna diversi dal Comune di residenza:
- € 25,82 al giorno, anche per l'accompagnatore e per l'eventuale donatore;
b) in Comuni della penisola, in caso di carenza di strutture nell'Isola:
- € 41,32 al giorno, anche per l'accompagnatore e per l'eventuale donatore.
4. CONTRIBUTI FORFETTARI PER DIALISI DOMICILIARE
Ai nefropatici che si sottopongono a dialisi presso il proprio domicilio e che non hanno diritto ad analoghi contributi da parte di altri enti, sono concessi dei contributi forfettari per le spese di sistemazione dei locali, per le spese di consumo di energia elettrica, di acqua e di consumo telefonico, e per le prestazioni dell'assistente di dialisi.

Questi contributi, che escludono il diritto ad usufruire contemporaneamente del rimborso delle spese di viaggio o trasporto e di soggiorno, sono erogati nella seguente misura:
- 75% del totale delle spese documentate sostenute per la sistemazione dei locali ove si effettua la dialisi;
- € 129,11 mensili a titolo di contributo per le spese di solo consumo telefonico, di acqua e di energia elettrica;
- € 154,94 mensili per le spese di assistenza di emodialisi e dialisi peritoneale domiciliare, prestata da soggetto regolarmente autorizzato.
Per ottenere i contributi è necessario compilare gli appositi moduli, allegando la documentazione richiesta, e presentare il tutto all'ufficio protocollo.
Il diritto al sussidio decorre a partire dal primo giorno del mese successivo alla data di presentazione della richiesta.

Requisiti

 E’ condizione, per il godimento del beneficio dell’assegno mensile, il sottoporsi, con la regolarità che la propria malattia richiede, alle prestazioni sanitarie specifiche presso un presidio di dialisi ospedaliera, extra - ospedaliera o domiciliare, o presso un reparto di nefrologia o urologia ospedaliera o universitaria. Il malato dovrà farsi rilasciare idonea attestazione su detta regolarità dal medico che ha fornito le prestazioni o presentare apposita dichiarazione sostitutiva di certificazione relativa ai trattamenti effettuati.

Costi

Non è previsto alcun costo; la domanda si presenta in carta semplice.

Normativa

La legge di riferimento è la Legge Regionale n. 11 dell'8 maggio 1985, con le sue successive modificazioni ed integrazioni.

Documenti da presentare

1. Certificato medico attestante lo stato di nefropatico sottoposto a regolare trattamento dialitico rilasciato da presidio sanitario pubblico.

2.Fotocopia carta identità.

3. Attestazione Isee

Incaricato

Ufficio Servizi Sociali

Tempi complessivi

Trenta giorni dalla data di ricezione della domanda.

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
MODULO DI DOMANDA Formato pdf 59 kb
AUTOCERTIFICAZIONE REDDITI Formato pdf 57 kb
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto