Vai a sottomenu e altri contenuti

ADOTTARE UN CANE

Tutti i cani randagi di proprietà del Comune ed ospitati presso il canile convenzionato, possono essere adottati da privati che ne facciano richiesta.

L'adozione del cane può avvenire trascorsi sessanta giorni dalla cattura. Il cane tuttavia può essere adottato anche prima, secondo la modalità dell'affido provvisorio, una volta completati gli accertamenti veterinari, l'adozione diventa definitiva dopo il sessantesimo giorno dalla data della cattura.

L'eventuale proprietario del cane, anche qualora fosse sprovvisto di microchip può comunque reclamarlo entro sessanta giorni fatto salvo che possa dimostrarne la proprietà (foto, riconoscimento da parte del cane). Lo stesso, dovrà sostenere tutte le spese inerenti il mantenimento del cane dal punto di vista sanitario e alimentare (cattura e permanenza nel canile) e le relative sanzioni.

L'adozione sarà consentita solo a maggiorenni.

Non sarà consentita l'adozione nel caso in cui risultino a carico del richiedente precedenti episodi di maltrattamenti animali.

I cittadini interessati, devono presentare la richiesta di adozione, utilizzando il modello in calce, la stessa verrà valutata dall'ufficio del Comune il quale disporrà l'autorizzazione. L'autorizzazione verrà trasmessa in copia al canile. Il richiedente, ottenuta autorizzazione, dovrà attendere i tempi tecnici per permettere alla locale ASL di provvedere alla sterilizzazione dell'animale se non già effettuata, quindi recarsi presso la struttura per l'adozione dell'animale. In alternativa, il richiedente può firmare l'impegno alla sterilizzazione e a recarsi presso gli ambulatori della ASL per la sterilizzazione (come nel caso di adozione di cuccioli, troppo giovani per poter essere sterilizzati). Il canile rilascerà apposita scheda affido e la documentazione sanitaria attestante lo stato di salute dell'animale. Tale documentazione dovrà essere inoltrata dalla struttura amministrativa del canile, in copia, al Comune.

Requisiti

Tutti i cittadini interessati che hanno raggiunto la maggiore età

Costi

L'adozione è gratuita

Normativa

Deliberazione G.C. n. 55 del 13.06.2017 con la quale è stato approvato il progetto ADOTTIAMO UN CANE

Documenti da presentare

Modulo di richiesta di adozione

Termini per la presentazione

Dopo il sessantesimo giorno dalla cattura del cane

Incaricato

Dott. Matteo Bertocchi

Tempi complessivi

30 giorni dalla richiesta

Note

Il Comune di Nurachi, riconoscendo la funzione sociale e l'alto senso di civiltà derivanti dalla presa in carico dei cani randagi da parte di soggetti privati, riconosce due tipologie di contributo:

1. il rimborso delle spese mediche veterinarie (controlli, vaccinazioni annuali, etc.), per un limite massimo di euro 100,00 (euro cento) nel primo anno dopo l'adozione e di euro 100,00 (euro cento) nel secondo anno dopo l'adozione, per un importo complessivo di €.
200,00 (euro duecento);

2. il rimborso di spese alimentari (crocchette e scatolette specifici per cani), per un limite massimo di euro 100,00 (euro cento) al momento dell'adozione e di euro 100,00 (euro cento) a partire dal 18° mese dopo l'adozione, in unica soluzione per un importo complessivo di € 200,00 (euro duecento);

Il richiedente dovrà presentare regolare richiesta di rimborso con allegate le certificazioni mediche e scontrini fiscali;

Il contributo verrà erogato nel seguente modo:

a) Una prima erogazione, corrispondente a € 100,00 al momento del perfezionamento dell'adozione a seguito presentazione ricevuta fiscale attestante l'acquisto di alimenti per cani;

b) Una seconda erogazione, corrispondente a massimo € 100,00, entro il dodicesimo mese dall'adozione previa verifica, da parte della Polizia Locale, dell'esistenza in vita del cane, dei luoghi di detenzione e del benessere dell'animale, nonché della presentazione di regolare pezza giustificativa rilasciata da Medico Veterinario abilitato;

c) Una terza erogazione corrispondente a € 100,00, a distanza di minimo 18 mesi dall'adozione, previa verifica da parte della Polizia locale dell'esistenza in vita del cane, dei luoghi di detenzione e del benessere dell'animale, nonché della presentazione di regolare ricevuta fiscale
attestante l'acquisto di alimenti per cani;

d) Una quarta erogazione corrispondente a massimo € 100,00, a distanza di minimo 12 mesi dall'adozione ed entro il ventiquattresimo mese dall'adozione previa verifica, da parte della Polizia Locale, dell'esistenza in vita del cane, dei luoghi di detenzione e del benessere animale, nonché della presentazione di regolare pezza giustificativa rilasciata da Medico Veterinario abilitato.

Con l'iscrizione del proprio cane all'Anagrafe Canina, l'affidatario si assumerà ogni responsabilità civile e penale relativa al cane adottato.

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
MODULO RICHIESTA DI ADOZIONE Formato pdf 361 kb
PROGETTO ADOTTIAMO UN CANE Formato pdf 364 kb
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto